Salone del Mobile 2023: lo sguardo di Fidra tra tendenze e colpi di scena

Il Salone del Mobile 2023 è stato un evento straordinario per gli addetti ai lavori del settore dell'arredamento e del design. Le tendenze emergenti sono state molte, ma una di queste ha dominato l'attenzione di tutti: la natura. La natura, in ogni sua forma ed espressione, è stata la protagonista principale del Salone e ha ispirato molti progettisti ed architetti.

Gli arredi da interni sono stati ambientati tra il verde, in modo da creare un'atmosfera naturale e rilassante.
L'uso di piante e fiori, insieme ad arredi in legno e altri materiali naturali, ha reso gli spazi interni accoglienti e armoniosi.

Un'altra tendenza importante del Salone del Mobile 2023 è stato il grande ritorno del colore, pieno, caldo e vivido. Gli arredi da interni sono stati presentati in una vasta gamma di colori, dal rosso al giallo, dal verde al blu, dal rosa al viola.
Questi colori vivaci hanno dato vita agli ambienti interni, creando un contrasto con le pareti neutre e le finiture minimaliste.

Le grandi lastre sono state utilizzate per qualsiasi manufatto, arredo, complemento e addirittura prevalente materiale con cui vengono realizzati, ad esempio le scale o gli armadi. Le lastre in ceramica, in particolare, sono state presentate in una vasta gamma di colori e finiture, dal marmo al legno, dal metallo alle pietre naturali. Questi materiali hanno permesso ai progettisti di creare ambienti interni eleganti e raffinati.

Le finiture e i materiali utilizzati sono stati (o hanno riprodotto) preziosi e materici: legno massello, marmi, metalli, vetro, onici, pochissima pietra. Questi materiali hanno permesso ai progettisti di creare ambienti interni sofisticati e di alta gamma, che hanno attirato l'attenzione di molti visitatori.

Le geometrie pulite, le linee nette ed essenziali sono state un'altra tendenza importante del Salone del Mobile 2023. Gli arredi da interni sono stati presentati in forme geometriche semplici e pulite, che hanno creato un'atmosfera minimalista e moderna.

L'uso di sfondi materici dietro agli arredi è stato un'altra tendenza da monitorare. Quest'anno si è osservato soprattutto pareti rivestite di materia, che sia metalli, legno, lastra di gres o tessuto vero e proprio. Questi sfondi materici hanno permesso ai progettisti di creare ambienti interni eleganti e sofisticati.

Un ritorno nostalgico e affrontato da quasi tutti i produttori: il separè! In ogni forma, dimensione e materiale.

Le aziende presenti al Salone del Mobile 2023 hanno sottolineato, ognuna a suo modo, la loro attenzione all'impatto zero e alla sostenibilità. Sia per quanto concerne la produzione che la provenienza dei materiali, dimostrando grande sensibilità e attenzione verso la  sostenibilità ambientale.

La rivisitazione dei vecchi giochi da tavolo, come il ping-pong, il biliardo e il calcio balilla, è stata un'altra tendenza a metà tra il design e l'amarcord. Anche per questi complementi d'arredo i materiali sono diventati preziosi e inusuali per la tipologia consueta dell'oggetto. Si è spaziato dal vetro al metallo, dal legno alla resina trasparente, creando oggetti unici ed eleganti.

In sintesi, il Salone del Mobile 2023 ha presentato molte tendenze interessanti e stimolanti per gli addetti ai lavori del settore dell'arredamento e del design. Sempre più importante è l'attenzione alla presentazione delle collezioni in modo unico, prezioso ed essenziale, creando ambienti interni che hanno suscitato l'effetto scenico, con classe e senza eccessi, ma che hanno provocato il cosiddetto “effetto wow”. Il Salone del Mobile 2023 ha offerto molti spunti creativi per le iniziative di marketing e commerciali, ispirando gli addetti ai lavori del settore dell'arredamento e del design a creare soluzioni innovative ed eleganti per gli ambienti interni.

A cura di

Architetta Paola Fazio